Palabrasenelviento

Palabras en el viento

L’apicoltore

leave a comment »

Immagine di un apicoltore americano che affumica gli insetti.

Fiumi di parole sono state scritte sulle sommosse nordafricane prima ed europee dopo. Alla fine, sfinito, ho smesso di leggere le stronzate riguardanti articoli che indicano nella cia e nel mossad e nella ricomposizione delle strategie geopolitiche i mandanti. Le persone scendono in piazza perché qualcuno le paga, punto! Sono, devono, essere loro i sicari di cui nessuno accenna nulla. Altri non ce ne sono. E non si scende in piazza senza aver prima riscosso una parcella, parola di esperti che le rivoluzioni le hanno fatte e ne portano ancora i segni addosso e quelle americane le sto pagando io. Andate pure in culo, e senza passare dal via!
Di piazza Thair avevo scritto due righe due qui: constatazione mia e due righe bastano e avanzano.
Oggi, dopo un’altra quarantina di morti ammazzati, la giunta (o il governo) militare si è dimessa; nessuna perdita tra i sicari pagati da chi detiene il monopolio della violenza, che non è un nemico ma il nemico.
Eppure, eppure, nonostante nulla sembra essere più improbabile di un’insurrezione, oggi, nulla sembra essere più necessario.

Qualche altra parola da un vecchio libriccino francese:

“Nella distanza che ce ne separa le armi hanno acquisito questo duplice carattere di fascinazione e di disgusto, che solo il loro maneggiamento permette di superare. Un autentico pacifismo non può essere rifiuto delle armi, solamente del loro utilizzo. Essere pacifisti senza poter far fuoco non è che la teorizzazione di un’impotenza. Questo pacifismo a priori corrisponde a una sorta di disarmo preventivo, è una pura operazione poliziesca. In verità, la questione pacifista non si pone in maniera seria se non per coloro che hanno il potere di fare fuoco. In questo caso, il pacifismo sarà al contrario un segno di potenza, poiché è solamente a partire da un’estrema posizione di forza che si è liberati dalla necessità di fare fuoco.”

Annunci

Written by Ezio

21 novembre 2011 a 22:38

Pubblicato su Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: