Palabrasenelviento

Palabras en el viento

Film(s)

with 2 comments

Non passa lo straniero, anche se a volte sì, dipende solo da ciò che si porta dietro, capre o mitragliatrici.

È che il cinema italiano degli ultimi tre decenni non lo sopporto, e nonostante le varie eccezioni che di tanto in tanto mi passano davanti agli occhi continuo in generale a non sopportarlo. (Magari la grandezza di Alberto Sordi sta anche nel fatto di non aver generato figli che prendessero il posto di lavoro del padre… )

“Il vento fa il suo giro” e torna sempre, portando con sé “L’uomo che verrà”. Da Cherosogno a Monte Sole, due storie assai diverse di un regista di cui fino a pochi giorni fa ignoravo l’esistenza e che ha fatto sì di farmi ricredere sul cinema italiano: Giorgio Diritti. Due film(s), il primo uscito nel 2007 e il secondo nel 2009, con nel mezzo un documentario che non ho ancora guardato.
Quando si resta a riflettere su ciò che si è visto, e poi se ne discute per qualche ora, vuol dire che la storia ha colpito come hanno colpito i dialoghi (sempre essenziali).
Storie sullo sfondo della storia, film(s) che, a mio parere, vanno assolutamente visti.


Annunci

Written by Ezio

2 agosto 2011 a 14:24

Pubblicato su Senza Categoria

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Sì, Il vento fa il suo giro è straordinario, Giorgio Dritti ha fatto cappotto! L’altro, che mi hai dato venerdì, lo vedrò al più presto!

    nico

    2 agosto 2011 at 19:27

  2. Vedilo, vedilo. ;-)

    Ezio

    2 agosto 2011 at 20:57


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: