Palabrasenelviento

Palabras en el viento

Col pieno di Rhum

leave a comment »

Con i quaranta fucili e le settemila cartucce recuperate in un nascondiglio dei marines, grazie alle puttane di Puerto Cabezas, Sandino con il suo esercito di derelitti comincia la guerra contro gli invasori. Loro sono pochi, sono poche le armi e sono pochi i proiettili. Strada facendo raccolgono frutti. Nell’anno in cui inizia la guerra civile in Spagna gli aerei nordamericani sono fragili come vetro sottile e possono essere abbattuti pure coi fucili, e grazie ad un abbattimento avvenuto a fucilate Sandino e i suoi recuperano una mitragliatrice Browning e tante, ma proprio tante cartucce.
Tranquilino è il cuoco dell’esercito di liberazione, sa pure cantare e suonare ed è un ottimo artigliere. Ha un solo dente e le mani nodose e porta sempre un’orchidea legata al cappello; ed è l’unico a cui Sandino non riesce ad impedire di bere perché  sa che lui consuma il Rhum come una macchina consuma la benzina. Senza si ferma: non cucina, non spara, non canta, non suona. Ci prova, sì, ma tutto gli viene male: fa schifo lo stufato e le pallottole vanno zigzagando e cadono dopo pochi metri, stona maledettamente e con la voce e con la chitarra. Si distrae, si assenta, accusa una sorta di torpore.
È anche grazie a questo strano personaggio – che prende possesso della Browning perché nessun altro sa farla suonare e cantare come lui – e alla sua riserva personale di Rhum se nel paese destinato a produrre per l’estero, a prezzi irrisori, banane caffè e canna da zucchero, di tanto in tanto appare una fugace bandiera rossonera piantata e poi lasciata marcire, là, sui campi di battaglia.

Annunci

Written by Ezio

25 maggio 2010 a 17:02

Pubblicato su Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: