Palabrasenelviento

Palabras en el viento

Joe Hill

leave a comment »

È arrivato da lontano, ha attraversato l’Atlantico per arrivare in America dalla Svezia e per sopravvivere ha fatto di tutto.
Ha pulito sputacchiere e ha fatto il muratore, ha lavorato come bracciante contadino ed ha estratto rame dalle miniere, ha caricato merci sulle navi in partenza e scaricato altre merci da quelle in arrivo. Per dormire s’è accontentato di ponti e stalle e, qualche volta, stelle. Per mangiare s’è sempre arrangiato. Quello che non ha mai smesso di fare è cantare. Canta le infamie del potere: ballate che prendono in giro la divinità e ballate dal colore rosso che schifano il denaro e scuotono e muovono il salariato.
Canta ciò che non si può cantare. Canta ciò che non si deve cantare.

Quando finalmente riescono a mettergli le manette ai polsi Hill non dice nulla, non parla, ma continua a cantare. La sentenza del giudice è aggressione e crimine ma non ci sono testimoni attendibili, quelli che se la sono sentita hanno deposto per deporre altro l’indomani e gli inquisitori, che hanno preso il nome di avvocati, sono tanto ininfluenti che sembrano stare dalla parte del giudice.
Il giudice infatti non afferma che Hill sia un proletario che attenta all’ordine e agli affari ma… lo condanna appunto per aggressione e crimine, che di fatto non vuol dire niente.

Di lì a poco verrà legato ad una sedia, a Salt Lake City, e gli verrà messo un cerchio di cartone colorato proprio all’altezza del cuore, così che nessuno del plotone d’esecuzione sbagli mira.
Lui canta, è il solo modo che conosce per salutare i compagni. Canta e cantando dice che dopo la fucilazione se ne andrà su Marte, perché anche lì ci sarà senz’altro una pace sociale da turbare.

Annunci

Written by Ezio

24 marzo 2010 a 19:03

Pubblicato su Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: