Palabrasenelviento

Palabras en el viento

Haiti

leave a comment »

Una vecchia autoctona, schiava già dal grembo materno, taglia la gola ad un cinghiale: lei è l’intima degli dei e questa terra, da ora in avanti, berrà sangue al posto dell’acqua. Sotto la sua protezione sono fin troppi i negri che cantano e ballano la libertà, e la giurano a se stessi protetti dal vudù. In una cerimonia proibita, dentro una notte nera illuminata di tanto in tanto dai fulmini d’un temporale, questo imprecisato numero di persone decide che questa terra di dolore, castigo, frusta e lavoro diventi patria. La lingua di questa nuova patria chiamata Haiti sarà il crèole, lingua comune dei deportati africani nelle isole antillane, nata nelle piantagioni tra i condannati che sentivano il bisogno di riconoscersi e comunicare, per resistere. Nasce, il crèole, dalla mescolanza di lingue africane, normanne e bretoni, e raccoglie anche parole indigene e inglesi, non facendosi mancare qualche inflessione spagnola sentita qua e là dai coloni nell’oriente dell’isola. Così il crèole, più che una lingua, è una raccolta di parole: la raccolta di parole degli dei che sono amanti e ballerini anziché padroni e proprietari, complici compiacenti anziché giudici moralisti, e che penetrano nei corpi portando allegria e musica, felicità e movimento, sesso e piacere.
L’uomo giudice non perdonerà agli haitiani questa scelta.

Antica canzone d’amore del popolo haitiano

Sono legna che arde.
Mi si spezzano canne di gambe.
Ogni cibo disgusta la bocca.
La sorsata più ardente va in acqua.
Ti penso, e un’alluvione
viene a inondarmi gli occhi.
Sconfitta dal dolore
si perde la ragione.
Davvero, bella mia,
ritornerai fra poco?
Non mi mancare più, anima mia!
Meno dolce dei sensi è la fede.
Oh, non tardare ancora, mi fa male!
Vieni e apri la gabbia
dell’uccello affamato!

Annunci

Written by Ezio

13 gennaio 2010 a 14:35

Pubblicato su Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: