Palabrasenelviento

Palabras en el viento

Eseguire e vergognarsi

leave a comment »

Esistere o vivere? Si parla di “ordine più infame che abbia mai eseguito”, come se l’ordine in sé non fosse una delega già infamante per proprio conto. Si dice “me ne vergogno”, come se la vergogna non consistesse di per sé nella cieca obbedienza. Cose da non raccontare ai figli ma da raccontare ai giornali, nascosti dall’anonimato, per la paura di perdere i privilegi acquisiti sulla pelle di tante povere bestie da macello. Manipolati e ridotti al ruolo di cani da guardia. Io ho smesso da tempo di chiedermi cosa resti di un uomo sotto la divisa, e che sia da prete da guardia o da soldato poco conta, ma quando leggo confessioni come queste ho come la sensazione di fare un salto in un baratro da cui non si vede il fondo.

E non ho più parole e cito Burke, ché qui si sta soffrendo d’una malattia mortale e noi incerottiamo il dito ferito, perché la concentrazione di potere è coerente coi monopolisti della violenza ed è più letale delle guerre civili. I governi ammazzano i popoli assoggettati in modo freddo e pianificato. E scrivere di teoria di democidio con la lega al governo non mi pare affatto avventato.

Annunci

Written by Ezio

9 maggio 2009 a 22:26

Pubblicato su Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: