Palabrasenelviento

Palabras en el viento

Cemento disarmato

with 2 comments

denaroDalla scuola elementare di San Giuliano di Puglia alla Casa dello Studente, all’albergo e ad una intera ala dell’ospedale a L’Aquila: gli edifici in cemento (dis)armato sembrano essere più fragili delle vecchie costruzioni in malta e mattoni o tufo. Ora comincerà il solito balzello ipocrita: la caccia al colpevole. Esperti del settore, politici, opinionisti e tuttologi avranno qualche ora in più per mostrare la loro faccia di merda in televisione, magari accusandosi l’un l’altro per poi compiacersi a colpi di pacche sulle spalle a telecamere spente. Chi non si attiene alla dottrina scientifica viene cacciato a calci nel culo, proprio come toccò a Galilei, proprio com’è toccato per un lungo periodo di tempo a Warren e Marshall; e laddove si riesca a dimostrare i calci nel culo vengono raddoppiati, in tutti i campi, dall’oncologia alla fisica all’invenzione di macchine in grado di cogliere cambiamenti anche minimi che possano giustificare un allarme terremoto.
Certo, mi rendo conto che il profitto nulla può contro il terremoto in sé, però tutto potrebbe contro il crollo degli edifici in calcestruzzo: tutto e di più.

Annunci

Written by Ezio

6 aprile 2009 a 17:22

Pubblicato su Senza Categoria

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Come sarebbe a dire che il profitto nulla può contro il terremoto!!!???
    Il terremoto e il profitto vanno a braccetto. Si autoalimentano l’un l’altro. Gli edifici vanno costruiti in modo tale da dover essere ricostruiti.
    Da’ retta, è un affare!

    salud

    Franco Senia

    7 aprile 2009 at 10:29

  2. È un affare!?!? Eccerto! Si potrebbe dire che il profitto è il costruttore del PIL (se ancora non lo sai PIL è il diminutivo di pilastro), il quale regge (o almeno dovrebbe) il terremoto dalle vibrazioni del palazzo.
    Ti do retta: è un affare! :-)
    buonavita

    Ezio

    7 aprile 2009 at 18:23


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: