Palabrasenelviento

Palabras en el viento

Confini

leave a comment »

Avevo già scritto qualcosa qui (e mi cito) e qui (e mi ri-cito).

k3.jpg
Mi viene da dire che – alla luce degli ultimi avvenimenti – sia sufficiente questa cartina per comprendere perché sia lo stato sia il popolo da esso rappresentato abbiano ormai superato il punto di non ritorno, tanto da essere destinati ad una lenta ma irreversibile agonia per fame a causa della distruzione indiscriminata dell’habitat della selvaggina di cui si nutrono, nonché della caccia indiscriminata.

Annunci

Written by Ezio

3 marzo 2008 a 00:03

Pubblicato su Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: