Palabrasenelviento

Palabras en el viento

Percezioni

leave a comment »

catene.jpg

Aristotele li definì “le finestre sul mondo”, i cinque sensi. Si può mancarne di quattro eppure continuare ad essere e percepire attraverso il tatto, o mancare di questo…
In un momento in cui si dice che le città italiane non devono diventare come Roma mi chiedo se un cecchino bianco valga di più di un rom o un nero; se la percezione del mondo passi attraverso tutti o solo uno dei sensi e se questi percepiscano tutto ciò che possono; se la chiusura sia tenere fuori gli altri invece che tenere dentro sé stessi; se – come dice un vecchio proverbio africano – “L’erba secca darà fuoco all’erba umida”, un giorno.

Riposa negro.
Il bianco non viene qua.
Se viene, il diavolo lo porterà.
Riposa negro.
Il bianco non viene qua.
Se viene, a bastonate se ne andrà.

Canto di Palmares

Annunci

Written by Ezio

4 novembre 2007 a 20:06

Pubblicato su Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: